Torna Indietro

31 Dicembre 2009 - 31 Dicembre 2009
Orario Inizio Spettacolo:
CAPODANNO con PAOLO RUFFINI IO?DOPPIO!!

inizio ore 22,00
PREZZI:
PRIMO SETTORE € 60,00
SECONDO SETTORE € 50,00
TERZO SETTORE € 50,00
QUARTO SETTORE € 40,00

Paolino Ruffini
in
IO? DOPPIO!!
Chi ride a Capodanno ride tutto l’anno

Grande evento di fine anno con il varietà degli spezzoni di film doppiati in livornese, nuovi gustosissimi filmati, band dal vivo, hit anni ’80 e ’90, party cannon e brindisi di mezzanotte!

“Chi ride a Capodanno ride tutto l’anno”

Paolino Ruffini e tutto il suo Nido del Cuculo volano allo storico Teatro Verdi di Montecatini con il grande “Io?Doppio!!”,
per un fine anno da schiantare dal ridere!

“Sto preparando un serata speciale in vista dell’ultimo dell’anno – dice Paolo Ruffini, regista, interprete e autore dello show – tengo particolarmente a questo appuntamento e muoio dalla voglia di scatenarmi con il mio pubblico, che poi è la vera anima dello spettacolo. Quello del Teatro Verdi a Montecatini sarà un evento assolutamente unico e originale.”

Gli ingredienti per questo clamoroso show ci sono tutti: i famigerati doppiaggi, la band dal vivo, nuovi straordinari video del Cuculo, gli esilaranti monologhi di Paolo Ruffini, le sue folli improvvisazioni col pubblico e i suoi deliranti quiz, il grande brindisi di mezzanotte con tanto di spumante per tutti e party cannon sparati a profusione. Il grande fil rouge è naturalmente il cinema.

La festa continuerà dopo la mezzanotte con la “Glande orchestra del Nido del Cuculo” che infiammerà la folla a colpi di hit super ballabili anni ’70, ’80 e ’90, sigle di film e cartoni animati.

“Niente mi appaga quanto percepire il puro divertimento del mio pubblico – continua Paolo Ruffini – la gioia dello stare insieme. C’è qualcosa di magico nello scoprire la gente, le persone che vengono ai miei show: sono loro il vero spettacolo.”

“Io Doppio” infatti trova la sua anima ideale nella partecipazione del pubblico, tanto che potrebbe essere definito il primo reality show teatrale: Ruffini col pubblico improvvisa, dialoga e interagisce come in un ambito familiare, in cui la battuta in più ci sta sempre bene. Gli spettatori si trovano improvvisamente sul palco, dando origine ogni volta a situazioni folli e imprevedibili.
“In giro ci sono alcuni personaggi che si prendono un po’ troppo sul serio: politici, dirigenti e amministratori in primis. Io sono convinto che l’autoironia e la risata siano ancora l’arma più pacifica e semplice che si possa trovare per combattere la crisi e i problemi che si presentano ogni giorno. La vera volgarità è la violenza: non troverete mai un nostro doppiaggio in cui si vede una scena violenta o una goccia di sangue. Non ho timori dunque nel dire che il nostro è uno spettacolo per tutta la famiglia.”

I doppiaggi realizzati dal Nido del Cuculo contano innumerevoli imitazioni e stanno impazzando in rete con risultati da capogiro: Si stima che gli utenti del sito nidodelcuculo.tv e del relativo canale su You Tube abbiano superato i 3 milioni.

Il dato è facilmente dimostrabile se si pensa che il doppiaggio dei Teletubbies ha superato le 1.800.000 views, quello di Obama in 10 mesi ha raggiunto le 450.000 views e “Winnie dei Pooh” ha raggiunto addirittura le 25.000 visualizzazioni in soli due giorni, proiettando il canale al 5° dei più visti in assoluto.
… Ma questo spettacolo non si può né scaricare, né masterizzare: è uno show che va al di là delle semplici etichette.
Ne sanno qualcosa gli oltre 150 mila spettatori che hanno affollato i teatri e le piazze in cui lo spettacolo è stato presentato, facendolo schizzare al quinto posto degli incassi nazionali.

Tra i nuovi doppiaggi: John Wayne, alias John Marrazzo, alle prese con i suoi “vizietti”; Geppetto alle prese con le droghe leggere; Arnold Schwarzenegger innamorato di Tiziano Ferro; il Gollum de “Il Signore degli anelli” e la stitichezza; Clint Eastwood e i suoi problemi con la pettinatura e non mancherà una gustosa parodia dello spot TIM con tanto di sfottò alla Fiammetta nazionale e alla sua band di giovanotti mucciniani.

In più filmati esclusivi, come il mitico discorso di Obama che confida le sue origini pisane e la gustosa presa in giro della “Hello Kitty Mania”. Sia il motto di Obama “Yes, we can ma trombà” che “Ello Chitti maiala” sono ormai un culto! Basti pensare che hanno dato vita ad alcune richiestissime T-Shirt….

“Io Doppio” insomma è un varietà cinematografico popolare sempre più interattivo, sempre nuovo, sempre dietro alle mode del momento, pronto a smitizzare e sdrammatizzare qualsiasi cosa. Un occasione imperdibile per trascorrere un San Silvestro felice e divertente abbestia.